Thailandia vs Malesia, quale è la migliore?

Siete indecisi su dove andare in vacanza? Thailandia o Malesia? Le abbiamo mese a confronto, andiamo a scoprire cosa ne è venuto fuori

Parliamo di due paesi tra i più affascinanti del Sud Est Asiatico, dove e’ possibile trovare antiche tribù, spiagge incontaminate, storia, arte, flora e fauna uniche al mondo. La Thailandia, famosa ai più, conserva sempre quel fascino che attira milioni di visitatori ogni anno, che la scelgono nonostante sia una destinazione turistica consolidata. La Malesia invece, destinazione emergente che invece accoglie un turismo più sofisticato alla ricerca di mete particolari, soprattutto per gli amanti della natura.

Ecco a voi Thailandia vs Malesia

Capitale

Malesia: la città di Kuala Lumpur è una metropoli moderna con grattacieli che spiccano tra gli edifici coloniali. Lo skyline della città è dominato dalla vista delle Torri Petronas e dalla torre delle comunicazioni KL Menara. Kuala Lumpur è anche una delle mete favorite per lo shopping, con alcuni dei centri commerciali più grandi di tutto il sud est asiatico e mercatini unici nel loro genere. La città è ricca di ristoranti che offrono ogni tipo di cibo per tutte le tasche. Famosa anche per il circuito di Sepang dove si tiene il Grand Premio di F1 e il Moto Mondiale.

Thailandia: Bangkok è una delle mete favorite del sud est asiatico. Bangkok, “City of Angels”, è una città dove le tradizioni si fondono con la modernità, ricca di mercatini, centri commerciali con negozi esclusivi, un lungo fiume pieno di sorprese e una vivace vita notturna. I templi di Bangkok con la loro architettura imponente e le decorazioni luccicanti sono il cuore e l’anima della città.

Vincitore: Thailandia Bangkok caotica, moderna, afosa, disordinata, spirituale è una città dove è possibile immergersi in atmosfera puramente asiatica. Kuala Lumpur è troppo moderna e priva di una vera anima.

Luoghi di interesse storico e culturale

Malesia: Gli unici posti in Malesia dove è possibile visitare dei siti d’interesse storico e culturale sono le citta di Malacca e Georgetown (Penang). Entrambe si affaciano sullo Stretto di Malacca e grazie a anni di scambio tra Oriente e Occidente, hanno guadagnato un patrimonio multi-culturale molto interessante. A parte queste due città, tutto il resto della Malesia è moderno (a parte la foresta pluviale più antica del mondo!).

Thailandia: La Thailandia vanta numerosi monumenti e attrazioni che mettono in risalto il patrimonio artistico e culturale. Giusto per elencarne alcuni: l’ex capitale siamese Ayutthaya, vetrina di un glorioso passato ricca di templi buddisti di diversi stili architettonici, la capitale del primo regno di Siam Sukhothai e i resti del villaggio Ban Chiang che risalgono al quarto millenio aC. Oppure solo nella città di Bangkok è possibile ammirare icone architettoniche come il Grand Palace e il Wat Phra Kaew.

Vincitore: Thailandia

Luoghi di interesse naturalistico

Malesia: solo la foresta pluviale del Borneo in particolare nella regione del Sabah, appaga qualsiasi amante della natura, trekking e animali selvatici. Questo è l’habitat naturale di oranghi, scimmie nasiche, gibboni, elefanti e tantissime altre specie. Un’esperienza nella giungla del Borneo è un’avventura unica dove a parte gli animali si può vedere il fiore più grande del mondo, la Rafflesia, scalare il monte Kinabalu 4,000 metri o fare trekking nella foresta spreduta del Maliau Basin chiamato anche il Mondo Perduto.

Thailandia: le foreste e i precorsi trekking della Thailandia sono molto più accessibili e meno avventurosi della Malesia.

Vincitore: Malesia, ma solo grazie al Borneo!

Spiagge e Isole

Malesia: provate ad immaginare un mare cristallino che circonda delle splendide isole con spiagge bianche con palme che ondeggiano nella brezza tropicale, il tutto in un contesto di lussureggiante foresta pluviale – ecco questa è la Malesia.
La costa orientale della Malesia vanta bellissime isole come Tioman, Perhentian, Lang Tengah e Redang. Ma secondo noi le isole più belle si trovano in Borneo. Lankayan, Sipadan, Mataking sono dei veri e propri paradisi tropicali.

Thailandia: Quando si pensa alle Isole della Thailandia ci immaginiamo la splendida Maya Beach dove è stato girato il film con Di Caprio The Beach! La Thailandia ha un gran numero di isole da scegliere adatte a ogni tipo di viaggiatore. Alcune isole sono molto sviluppate e turistiche mentre altre sono ancora incontaminate.

Vincitore: Pareggio. La varietà delle isole thailandesi è senza dubbio un vantaggio, ma le isole della Malesia sono ricche di fauna marina e ancora poco conosciute dal turismo di massa.

Immersioni e snorkeling

Malesia: la biodiversità della fauna marina in Malesia è a dir poco stupefacente. Tra le molte isole, la Malesia vanta Sipadan, riteunta una delle migliori immersioni macro al mondo. Layang Layang, un piccolo atollo nel mare Cinese meriodionale, invece è famoso per gli squali martello. Durante le immersioni in Malesia aspettatevi di vedere tartarughe, squali, barracuda, pesci pappagallo, pesci napoleone, cernie, sgombri, razze, pesci leone, murene, pasci mandarino, nudibrachi, cavallucci marini, dentici, pesci palla, pesci angelo e molti altri ancora.

Thailandia: il Golfo della Thailandia a est e il mare delle Andamane a ovest offrono ai visitatori una soprendente gamma di destinazioni subacquee tra cui la bellissima isola di Koh Tao, Koh Samui, Koh Phangan. Molti subacquei si fermano nelle mete più accessibili come Phuket e Phi Phi, altri si spingono in mete meno famose come Koh Lanta e Koh Lipe.
Qua si trovano molte specie acquatiche del bacino Indo-Pacifico e c’è una buona possibilità di vedere murene, pesci palla, mante squali leopardo e squali balena.

Vincitore: Malesia. Vai a Sipadan in Borneo, non te ne pentirai.

Cucina

Malesia: grazie alla diversità etnica del paese dove convivono malesi, cinesi e indiani, la cucina malese è prettamente fusion, in quanto combina i sapori di tre culture diverse. Penang è la capitale gastronomica della Malesia e qui potrete assaggiare il meglio della cucina malese tra cui la deliziosa zuppa Assam Laksa.

Thailandia: mentre il cibo malese è una miscela di cucine diverse, la Thailandia ha una cucina tutta sua. Il cibo Thailandese è uno dei più raffinati e deliziosi al mondo con una varità di ricette e di ingredienti. Tra i piatti più famosi abbiamo la Pad Thai e la zuppa Tom Yum.

Vincitore: Thailandia. Ritengo che la cucina thailandese sia tra le migliori in Asia.
Personalmente ho qualche riserva sul cibo Malese, in quanto non sono un’appassionata della cucina cinese.

Hotels e Resorts

Malesia: meno sviluppata turisticamente rispetto alla Thailandia offre una minore scelta di hotels e resorts. I prezzi sono talvolta elevati con un basso rapporto qualità-prezzo. Le zone con più scelta sono Kuala Lumpur, Penang e l’isola di Langkawi.

Thailandia: difficile trovare in Asia una vasta scelta di alberghi come in Thailandia; dalle grandi catene internazionali, ai piccoli lodge per backpakers e una vasta gamma di hotels di media categoria. Qua potrete trovare anche campi tendati di lusso, homestay esclusive e alberghi boutique intimi e privati con servizio personalizzato. Prezzi abbordabili per il lusso e buona qualità per le strutture medio/budget.

Vincitore: Thailandia

Costo del viaggio

Malesia: costi abbordabili per viaggiare nella penisola malese, mentre coloro che si recano in Borneo dovranno sostenere spese più alte, soprattutto nella regione del Sabah. Inoltre i prezzi della Malesia salgono velocemente e si prevede un aumento di almeno 20% per le tariffe dei viaggio per il prossimo anno 2015.

Thailandia: i visitatori possono sperimentare una combinazione di comodità e lusso godendo dei costi bassi della Thailandia, che è una delle mete meno care del sud est asiatico.

Vincitore: Thailandia

Sicurezza in viaggio

Malesia: generalmente sicura come meta per viaggiare, tuttavia viaggiaresicuri.it avvisa particolare cautela per chi intenda recarsi nella parte orientale del Sabah, Borneo incluse le isole vicine alla costa orientale adiacenti ai territori filippini, poiché in passato e nel corso degli ultimi mesi si sono registrati sequestri di persona perpetrati ai danni di turisti occidentali. Attenzione anche nei principlai centri urbani (Kuala Lumpur, Penang), in considerazione dell’aumento dei casi di scippo ai danni di turisti occidentali.

Thailandia: a seguito del colpo di Stato del maggio 2014 la situazione generale si è ora normalizzata. Rimane tuttavia ancora in vigore la legge marziale. Come riporta il sito viaggiaresicuri.it, tutte le aree normalmente aperte al turismo sono sicure. A causa del terrorismo separatista, meglio evitare di viaggiare nelle zone vicino il confine Malese, dove risiede la maggioranza della popolazione musulmana. Viaggiaresicuri.it, inoltre consiglia di adottare particolare cautela nelle zone a nord del Paese, in quelle al confine con Laos e Birmania e ad est, al confine con la Cambogia.

Vincitore: Thailandia

Lingua

Malesia: la lingua ufficiale è il Bahasa Malayu, tuttavia, l’inglese è parlato ovunque anche nei piccoli e sperduti villaggi della foresta del Borneo. Altre lingue straniere parlate sono il Mandarino e Tamil. Quasi inesistente la conoscenza delle lingue europee come francese, italiano e spagnolo.

Thailandia: i caraterri della lingua thailandese sono diversi dall’alfabeto latino, quindi, non riuscendo a leggere l’alfabeto potrebbe essere difficile anche muoversi con un veicolo a noleggio. L’inglese è diffuso solo nelle località turistiche. Dato il grande flusso di turisti, è più facile trovare guide parlanti in italiano.

Vincitore: Malesia. Coloro che parlano un po d’inglese potranno interagire con la popolazione locale, senza bisogno di guide, traduttori etc.

Popolazione locale

Malesia: diversi gruppi entici con interessante cultura

Thailandia: il senso di ospitalita’ dei thailandesi e’ unico in Asia

Vincitore: Malesia. Meno contaminata dalla massa del turismo, si riesce a interagire con la popolazione locale in modo fantastico. Vedi luoghi come Bario e Kelabit Highland in Borneo

Festival & Feste Religiose

Malesia: la festa piu’ popolare e’ l’Hari Raya, quando i musulmani finiscono il mese del digiuno Ramadan. Per lo più si svogle in famiglia senza troppe manifestazioni. Tuttavia i visitatori potranno assistere anche alle feste Indiane tra cui i Thaipusan Festval e il Deepavali, oppure a quelle Cinesi come il Chinese New Year o quelle cattoliche. E infine a quelle delle tribu’ del Borneo come il Gawai e Kahamatan (festa del raccolto del riso).

Thailandia: in maggioranza Buddista, in Thailandia le feste principali sono il Lunar New Year, il festival delle Lanterne e il commercializzato ma divertenete, Spruzza acqua.

Vincitore: Malesia. La varietà culturale offre una vasta scelta di feste e festival a cui i visitatori possono attendere. Ogni mese c’è una festa diversa in Malesia

Vita mondana

Malesia: a parte i pochi e noisi locali notturni di Kuala Lumpur, tutto il resto del paese va a dormire alle 10.00 di sera. Alcuni resort sulle isole Perhentian e altri luoghi turistici non servono nemmeno la birra a causa della religione islamica.

Thailandia:l’esatto opposto della Malesia. Solo la città di Bangkok offre una vasta gamma di intrattenimenti dagli chic Skybar alle discoteche di Khao San Road e ai Go Go Bar di Patpong. Per non parlare poi del Full Moon Party di Koh Phangan che attira migliaia di turisti tutti i mesi.

Vincitore: assolutamente Thailandia.

Trasporti interni

Malesia: la parte peninsulare è ben collegata da treni e autobus. In tutto il paese c’è una buona rete di aeroporti collegati con diversi voli giornalieri operati da compagnie aeree low cost e non.

Thailandia: anche la Thailandia ha una buona rete di trasporti pubblici e ben collegata anche nelle zone meno turistiche.

Vincitore: Malesia. Entrambi i paesi sono collegati bene, tuttavia la Malesia essedo più sviluppata della Thailandia, è più facile da girare.

Viaggiare con i bambini

Malesia: Anche nel piccolo ristorantino del minuscolo paese o villaggio trovere un seggiolino per i piu’ piccoli. Molte le attrazioni per i piu’ giovani a Kuala Lumpur, Langkawi e Penang. Tutto “child friendly”. Armatevi di pazienza, i centri commerciali sono strapieni di negozi di giocattoli.

Thailandia: Anche qui troverete un sacco di luoghi e hotel adatti a viaggiare con i piu’ piccoli. Sconti assicurati per i bambini sotto i 12 anni

Vincitore: Malesia. I Malesi sono molto disponibili ad aiutare le famiglie con i bambini,forse avendo loro una media di 3, 4 figli a famiglia…

Lasciamo a voi giudicare chi tra le due destinazioni meriti nel computo generale il titolo di vincitore. 

Ho amato l’Asia subito, dal momento in cui ci ho messo piede per la prima volta. Dopodiche’ e’ stato un viaggio continuo, senza soste. Adesso ci vivo e il viaggio continua alla ricerca di nuove esperienze che amo condividere con voi.