Malaria – essere consapevoli del rischio

Andiamo a scoprire insieme dov’è diffusa la malaria in Asia e cosa dobbiamo fare per prevenirla.

1) Cos’è la malaria?

E’ una malattia mortale causata da parassiti che vengono trasmessi attraverso la puntura di zanzare infette.

La malaria è causata da parassiti chiamati ‘Plasmodium’ che vengono trasmessi attraverso la puntura della zanzara Anofele infetta che perlopiù è attiva nelle ore dal tramonto all’alba.

Ci sono quattro specie di parassiti che causano la malaria negli esseri umani:

  • Plasmodium falciparum (il più pericoloso e responsabile della maggior parte di morti nel mondo).
  • Plasmodium vivax
  • Plasmodium ovale
  • Plasmodium malariae

2) Come avviene la trasmissione della malaria

La malaria è trasmessa esclusivamente attraverso le punture di zanzare anofele. L’intensità della trasmissione da fattori legati al parassita, al vettore, alla persona e all’ambiente.

Le condizioni che favoriscono il numero maggiore di morsi infetti sono le seguenti:

  • Temperatura, altitudine e stagione. Le condizioni ottimali per la trasmissione di malaria sono alta umidità, temperatura dai 20 a 30 gradi celsius. La trasmissione di malaria non si verifica in zone con temperature inferiori ai 16 gradi celsius. La maturazione del parassita non avviene in zone con altitudine superiore ai 2000 metri slm. La stagione monsonica caratterizzata da frequenti pioggie e aumenta il rischio di trasmissione.
  • Ambiente La malaria è più diffusa nelle zone rurali che nelle aeree urbane.
  • Tipo di alloggio Un repellente per gli insetti dovrebbe essere utilizzato soltano se l’alloggio è sprovvisto di aria condizionata o zanzariere. I turisti fai-da-te o backpackers che alloggiano in strutture semplici a basso costo hanno un rischio maggiore di contrarre la malattia rispetto agli altri turisti che soggiornano in hotels con aria condizionata.
  • Attività durante il soggiorno Fare attività che includono trekking nella foresta durante le ore che vanno dal tramonto all’alba aumentano il rischio di trasmissione.
  • Durata del soggiorno Più lungo è il soggiorno, maggiore è il rischio di contrarre la malattia

3) I sintomi

I sintomi più comuni possono essere svariati e spesso vengono confusi con una banale influenza. La malaria è una malattia con stati febbrili acuti. I primi sintomi compaiono dopo 7-15 giorni dalla puntura e si manifestano con febbre, mal di testa, brividi e vomito. Se non trattata entro 24 ore la malaria P. Falciparum può progredire e portare convulsioni, insufficienza renale, edema polmonare, fino a portare alla morte. Nelle zone dove la malaria è endemica, le persone possono sviluppare una immunità parziale.

Sia la P.vivaz e P.ovale potrebbero verificarsi con ricadute settimane o mesi dopo la prima infezione, anche se il paziente ha lasciato l’area malarica.

4) Dov’è diffusa la malaria nel mondo

5) Prevenzione

  • Profilassi Antimlarica Per i viaggiatori, la malaria può essere prevenuta attraverso la profilassi . Tuttavia la profilassi non copre mai al 100%, pertanto, si consiglia l’adozione di misure preventive da adottare durante la permanenza nei Paesi dove sono presenti queste malattie onde evitarne il contagio. Il picco dei morsi di zanzara varia da specie a specie quindi i viaggiatori dovrebbero essere consapevoli che il rischio va dal tramonto all’alba. Tuttavia sarebbe prudente mantenere le precauzioni anche durante le ore diurne.
  • Repellenti a base di DEET Si consiglia vivamente di utilizzare repellenti a base di DEET (N, N-diethyl-m-toluamide). Spray e pomate con una concentrazione di DEET al 20% garantiscono una protezione che va da 1 alle 3 ore, al 30% fino a 6 ore e al 50% fino a 12 ore. L’intervallo tra le applicazioni dipendono dalla concentrazione e formulazione usata, tuttavia i tempi si potrebbere ridurre in caso vengano svolte attività all’aria aperta che comportano una maggiore sudorazione. L’uso di spray e pomate a base di DEET non è raccomandato per bambini sotti i due anni di età.
  • Insetticidi Permetrina e altre sostanze sintetiche piretrodi sono efficaci per uccidere le zanzare all’interno di una camera. L’insetticida dovrebbe essere spruzzata nella camera al tramonto per uccidere tutte le zanzare. Durante la notte, dove è presente l’eletricità si dovrebbe fare uso di un dispositivo elettrico cone le piastrine tipo ‘Vape Mat’. Le spirali da bruciare sono un’alternativa quando ci si trova in zone remote senza elettricità, tuttavia non sono così efficaci come le piastrine e non sono consigliate da usare in un ambiente chiuso
  • Zanzariere Sono una misura efficace per prevenire l’ingresso di zanzare nella camera. Possono essere poste introno al letto e fermate sotto il materasso.Una zanzariera impregnata di insetticida può aiutare a prevenire il morso di zanzare sulle parti del corpo che vanno a contatto con la zanzariera. Si possono trovare in commercio delle zanzariere impregnate di piretroide la cui durata va dai 6 ai 12 mesi.
  • Abbiagliamento adatto Durante le escursioni nella giungla si consiglia di indossare abiti di colore chiaro (i colori scuri ed accesi attirano gli insetti). Al tramonto e all’alba (quando le zanzare sono piu’ attive) si consiglia di indossare maglie con maniche lunghe e pantaloni lunghi, che coprano la maggior parte del corpo. Si consiglia di evitare l’uso di profumi e creme deodoranti

6) I rimedi popolari

Abbiamo elencato anche alcuni rimedi popolari che sono ritenuti efficaci ma in realtà non lo sono per niente:

-Rimedi naturali alle erbe
Si sconsiglia l’uso di prodotti alle erbe in quanto non sono stati testati per essere validi rimedi per la prevenzione della malaria.

-Omeopatia
Non è consigliabile affidarsi a farmaci omeopatici per la prevenzione della malaria in quanto non c’è alcuna prova che questi siano in grado di prevenire o trattare la malattia.

-Dispositivi a ultrasuoni
Sono completamente inefficaci come repellenti antizanzare

-Olio di citronella
Anche se ha proprietà repellenti, l’olio di citronella non è efficace per la prevenzione della malaria

-Vitamina B1
Non ci sono evidenze che la vitamina B1 presa oralmente contribuisca a tenere lontane le zanzare.

-Aglio
Non ci sono evidenze che l’aglio preso oralmente contribuisca a tenere lontane le zanzare.

-Estratti con il lievito
Molti credono che l’assunzione di estratti di lievito come ‘Marmite’ respingano le zanzare, in quanto ritengono che questo faccia si che la pelle produca un odore non gradevole alle zanzare. Non ci sono prove che questa credenza popolare sia vera.

-Olio di tè e olio per il bagno
Non ci sono evidenze che questi oli contribuiscano a tenere lontane le zanzare.

7) La Malaria nel Sud Est Asiatico

ARCIPELAGO INDONESIANO

-RISCHIO ALTO durante tutto l’anno in tutte le provincie orientali di Nusa Tenggara, Molucche, North Maluku, Papua e West Papua.

-RISCHIO MEDIO in tutte le altre zone del paese

-NESSUN RISCHIO nelle principali città e zone turistiche come Bali.

Prevenzione consigliata:prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica. Nessuna prevenzione per coloro che si recano a Bali

BHUTAN

­-RISCHIO MEDIO tutto l’anno nella fascia meridionale del paese composto da cinque distretti Chhukha, Geyleg-phug, Samchi, Samdrup Jonkhar e Shemgang

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

BRUNEI

-NESSUN RISCHIO in tutto il paese

Prevenzione consigliata: nessuna

CAMBOGIA

-RISCHIO ALTO durante tutto il corso dell’anno in tutto il paese compresa la zona turistica di Angkor Wat

-NESSUN RISCHIO Phnom Penh

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

FILIPPINE

­-RISCHIO MEDIO nella zona di Palawan, nelle aeree con altitudine inferiore a 600 metri slm.

-NESSUN RISCHIO nelle aree urbane e di pianure e nelle provincie di Aklan, Albay, Benguet, Bilaran, Bohol, Camiguin, Capiz, Catanduanes, Cavite, Cebu, Guimaras, Iloilo, Northern Leyte, Southern Leyte, Marinduque, Masbate, Eastern Samar, Northern Samar, Western Samar, Siquijor, Sorsogon, Surigao Del Norte e Manila

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

LAOS

-RISCHIO ALTO tutto il paese tutto l’anno

-NESSUN RISCHIO nella città di Vientiane

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

MALESIA PENINSULARE, SABAH E SARAWAK

-RISCHIO MEDIO nelle zone rurali dell’entroterra.

– NESSUN RISCHIO nelle principali città e nelle aree costiere

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara. Profilassi antimalarica consigliata a coloro che si recano nelle zone rurali dell’entroterra del Borneo

MYANMAR

-RISCHIO ALTO durante tutto il corso dell’anno ad altitudini inferiori a 1000 metri slm e in tutte le zone remote del paese, nello stato del Kayin e nella parte orientale dello stato di Shan.

-NESSUN RISCHIO aree urbane di Mandalay e Yangoon.

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

PAPUA NUOVA GUINEA

– RISCHIO ALTO in tutto il paese per tutto l’arco dell’anno.

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

SINGAPORE

-NESSUN RISCHIO in tutto il paese

Prevenzione consigliata: nessuna

THAILANDIA

-RISHIO MEDIO nelle zone vicino al confine con la Cambogia e Myanmar e in tutte le zone rurali del paese

-NESSUN RISCHIO nelle principali città come Bangkok, Chiang Mai e Pattaya e nelle isole di Samui e Phuket e nelle pricipali località turistiche

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata.
Profilassi antimalarica per coloro che si recano nelle zone in prossimità delle frontiere con la Cambogia e Myanmar

TIMOR LESTE

-RISCHIO ALTO in tutto il paese per tutto l’arco dell’anno.

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

VIETNAM

-RISCHIO ALTO in tutto il paese in particolare sugli gli altopiani inferiori a 1500 metri slm. Nelle provincie Dak Lak, Dak Nong, Gia Lai, Kon Tum Binh Phuoc e nella parte occidentale delle provincie costiere Khanh Hoa, Ninh Thuan, Quang Nam e Quang Tri

– NESSUN RISCHIO nei principali centri urbani, il delta del Red River, il delta del Mekong e le zone costiere della pianura central

Prevenzione consigliata: prevenzioni per le punture di zanzara abbinata a profilassi antimalarica

Source: World Health Organization