Le scimmie della neve in Giappone

Un viaggio alla scoperta del parco di Jigokudani Yaen-Koen per vedere da vicino le scimmie della neve, chiamati i macachi giapponesi.

Forse non avete mai sentito dire la parola “Jigokudani Yaen-Koen”, ma probabilmente avrete sentito parlare di un posto in Giappone dove si possono vedere le scimmie della neve, chiamati i macachi giapponesi. _W9P1465Il parco di Jigokudani Yaen-Koen è stato inaugurato nel 1946, e da allora migliaia di visitatori da ogni angolo del mondo sono venuti per vedere i macachi che fanno il bagno nelle sorgenti calde.
Il parco si trova a un’altitudine di 850 metri, nella vallata del fiume Yokoyu, nella prefettuta di Nagano.
A causa dei ripidi pendii della vallata e dal vapore che esce dal sottosuolo, i locali hanno chiamato la zona con il nome Jigokudani che tradotto significa “la valle dell’inferno”. Il luogo è in effetti molto ostile, tanto che è sepolto dalla neve per almeno un terzo dell’anno.

Nonostate l’ambiente avverso, questo è il paradiso delle scimmie della neve (macaca fuscata). Truppe di macachi popolano questa zona da secoli, riuscendo a sopravvivere a temperature che raggiungono il -15°.

Le scimmie trascorrono la maggior parte della giornata nella foresta in cerca di cibo; si nutrono principalmente di semi, germogli, frutta, invertebrati, bacche e foglie.  Le scimmie della neve sono alte circa 80 cm e arrivano a pesare fino a 10-14kg i maschi, e 6kg le femmine.
snowmonkey1024x768La particolarità di queste scimmie è che amano fare il bagno nelle sorgenti calde. Un atteggiamento strano per un animale, che a differenza degli esseri umani non sente il bosogno di lavarsi  il corpo con l’acqua.
Tutto iniziò quando una giovane scimmia, accidentalmente, scese nella soregente e probabilmente si rese conto che un bagno caldo durante la stagione rigida invernale era proprio quello che ci voleva. Altre scimmie hanno seguito il suo esempio e da allora il bagno è diventato routine quotidiana tanto che le future generazioni hanno ereditato questo comportamento.
Il motivo principale di stare a mollo nelle sorgenti calde è per prottegersi dal freddo durante le giornate fredde e nevose, infatti le scimmie sono riluttanti a fare il bagno durante la stagione estiva.

La balneazione è solo una parte della loro vita quotidiana, alcune scimmie  preferiscono stare fuori dall’acqua per dedicare più tempo alla ricerca di cibo e alla socializzazione, mentre altre riescono a rimanere in acqua anche per due ore, rilassandosi, scaldandosi o adirittura cocedendosi un pisolino.

Generalmente durante il bagno, le scimmie ignorano la presenza dei visitatori e si lasciano fotografare nelle pose più incredibili.
Se siete in zona, una visita per vedere le scimmie di Jigokudani è altamente raccomandata.

michela@naturalis-expeditions.com'
Sono una viaggiatrice appassionata di natura e culture asiatiche. Sono qui per raccontarvi i miei viaggi e esperienze in Asia.