Le peggiori spiagge del mondo

Se state già pensando alle vostre prossime vacanze al mare, ecco qualche suggerimento sulle spiagge da evitare.

Dopo aver tanto parlato delle spiagge più belle del mondo con sabbia bianca, mare turchese e atmosfera tropicale, vogliamo andare alla scoperta delle spiagge più brutte e pericolose al mondo. Qui troverete elencate le spiagge con chilomentri di spiaggia melmosa grigia, con mare infestato da menduse e contaminato da scarichi industriali.

Ecco la nostra classifica delle peggiori spiagge del mondo:

 

Repulse Bay, Hong Kong

Repulse Bay Marea Rossa

Ogni spiaggia urbana ha i suoi problemi, ma solo Repulse Bay a Hong Kong ha l’onore di essere soprannominata “Repulsive Bay”. L’inquinamento della baia, causato all’eccessivo sviluppo edilizio e dalle industrie della zona di Shenzhen, si manifesta con “maree rosse”. Le maree rosse portano alla morte di fauna marina e talvolta anche conseguenze per la salute umana legate al consumo di prodotti ittici contaminati da tossine prodotte dalle microalghe. Nonostante l’aspetto poco invitante del mare e il suo odore nauseabondo, la Repulse Bay rimane uno dei quartieri più esclusivi dove vive l’elite di Hong Kong.

 

Kamilo Beach, Hawaii

Kamilo Beach, Hawaii

La Kamilo Beach, nota anche come la spiaggia di plastica, soffre di una terribile mutazione ecologica causata dalla quantità impressionante di spazzatura che ha trasformato l’insenatura in una discarica di materiale plastico. Non ha niente a che vedere con la danza hula, le collane di fiori e il surf che contraddistiguno le isole hawaiane, qui a Kamilo troverete solo una enorme distesa di rifuti portati dalle correnti marine.
Nonostante ci siano stati diversi tentativi di pulizia, non c’è niente da fare perchè tutta questa immondizia proviene dalla Great Pacific Garbage Patch, una gigantesca isola di rifiuti (circa 19 milioni di chilometri quadrati) che galleggia nell’oceano Pacifico.

 

Blackpool, Inghilterra

Spiaggia Blackpool

Nonostante il clima cupo e piovoso, la Gran Bretagna vanta un certo numero di spiagge idilliache e incontaminate. Putroppo Blackpool non è una di queste…. Blackpool è una località balneare nel Lancashire caraterizzata dall’alto consumo di bevande alcoliche tra i turisti. Il risultato è un ambiente pesante in cui non ci si sente a proprio agio. Grazie ai numerosi bar che vendono bevande alcoliche a basso costo, Blackpool da il benvenuto ai peggiori turisti. Le attrazioni includono giovani che vomitano in spiaggia, bottglie fracassate e risse per strada fino a tarda notte.

 

Xinghai Beach, Cina

Xinghai Beach, Cina

Alla Xinghai Beach si ha la sensazione che tutta la popolazione della Cina di un milardo e mezzo si sia riversata sulla spiaggia durante il fine settimana. La posizione geografica di questa spiaggia, vicina al porto di Dalian, fa si che oltre ad essere famosa tra i turisti locali, sia facilmente raggiungibile anche dai turisti coreani, giapponesi e persino russi. Il risultato di tutto questo è un incredibile sovraffollamento di esseri umani che si contendono una piccola striscia di sabbia.

 

Doheny State Beach, California

Doheny State Beach, California

La California è diventata famosa nel mondo per il mare, il sole e le belle spiagge, ma forse non molti sanno che alcune di queste spiagge detengono il record negativo di essere tra le più inquinate negli Stati Uniti. Una delle peggiori è Doheny State Beach nella contea di Orange. La fama negativa di questa spiaggia deriva dall’alto livello di inquinamento delle acque con possibile pericolo di infezioni batteriche per i bagnanti.

 

Pattaya, Thailandia

Pattaya Thailandia

La località balneare di Pattaya, a circa 150 chilometri a sud est di Bangkok, divenne famosa durante il periodo della guerra del Vietnam come punto di svago per i soldati americani in licenza. Ben presto nascono i primi bordelli e la prostituzione inzia a far parte della cultura locale, diventando una delle maggiori attrazioni. Pattaya è una città perversa con un brutto litorale cementificato i cui punti d’interesse sono i go-go bar e gli spettacoli a luci rosse. Gli sforzi dell’ente del turismo per convertire Pattaya in una destinazione mare per familiglie richiedono tempo. Purtroppo l’immagine di Pattaya è ancora quella dei vecchi signori grassi e brutti che passeggiano in spiaggia con le loro giovanissime findanzate thailandesi.

 

Tutte le spiagge del Northern territory e Queensland, Australia

 Australia - Le peggiori spiagge del mondo

Bisogna essere coraggiosi e incoscienti per fare il bagno in alcune zone dell’Australia. Le coste Australiane sono popolate da fauna marina pericolosa, tra cui diversi tipi di squali, grandi coccodrilli estuarini, meduse killer, serpenti marini e altre minuscole creature velenosissime. Oltre alle insidie del mare, dobbiamo fare attenzione ache agli enormi uccelli Cassowary, che se provocati, possono diventare molto aggressivi e capaci di infliggere ferite.

 

Maho Beach, St. Maarten, Antille Olandesi

Maho Beach, St. Maarten

A prima vista la Maho Beach sembra una tranquilla spiaggia caraibica con l’acqua trasparente e turchese e la fine sabbia bianca. In realtà è la spiaggia più rumorosa al mondo. L’aeroporto internazionale di San Maarten che si trova proprio dietro la spiaggia è diventato una delle maggiori attrazioni dell’isola. A causa delle ridotte dimensioni della pista, gli aerei devono sfruttare tutta la lunghezza per l’atterraggio e il decollo, il che significa volare a bassa quota sopra la spiaggia. Osservare da vicino gli enormi jumbo della KLM che atterrano è un’esperienza da brivido, ma potete immaginare cosa sia stare tutta la giornata in spiaggia con il rumore degli aerei che atterrano e decollano.

 

Rosignano Solvay, Italia

Rosignano Solvay

Il paradiso tarocco inizia subito a sud di Rosignano Solvay. Il mare è di un bianco abbacinante, ma è solo fango industriale mischiato ad acqua. La spiaggia rievoca i Caraibi, in realtà è solo il risultato della risacca che deposita a terra il calcare e il gesso, residui della lavorazione chimica. La collinetta dà idea di una duna, però è un’ex discarica di rifiuti civili e di scarti di produzione, formalmente chiusa nel 1983, ma di fatto tenuta aperta fino al 1986 per evitare che i ratti invadessero l’abitato.
Eppure in ogni weekend sulle spiagge bianche si riversano migliaia di persone, soprattutto giovani in cerca di una tintarella veloce e duratura.
Attraverso il Fosso Bianco, perennemente percorso da un fiumicello che sembrerebbe fatto di Nivea, nel 2011 lo stabilimento Solvay ha versato in mare 1449 chilogrammi di arsenico, 91 di cadmio, 1540 di cromo, 1868 di rame, 71 di mercurio, 1766 di nichel, 3218 di piombo, 15049 di zinco. (fonte Il Tirreno)

 

Southern Mindanao Islands, Filippine

Mindanao

Qualcuno potebbe pensare che lontano dalle classiche mete turistiche ci siano posti affascinanti inesplorati che aspettano solo di essere scoperti dai viaggiatori più intrepidi. Le bellissime isole del sud di Mindanao non sono proprio il posto dove avventurarsi; oltre ad essere popolate da pirati e zingari di mare, queste isole sono la sede dell’ organizzazione terroristica Abu Sayyaf e del Fronte di Liberazione Islamico Moro che è in costante stato di guerra con lo scopo di ottenere l’indipendenza dell’intera regione di Mindanao. Quindi, quante sono le probabilità di sopravvivenza per un turista che si reca in queste zone? Beh dipende se in quel momento hanno voglia di prendere qualcuno in ostaggio a scopo di riscatto.

michela@naturalis-expeditions.com'
Sono una viaggiatrice appassionata di natura e culture asiatiche. Sono qui per raccontarvi i miei viaggi e esperienze in Asia.