Il mese dei Fantasmi Affamati

Secondo la tradizione Cinese è un periodo infausto in cui i cancelli dell’Inferno si aprono permettendo agli spiriti di scendere sulla Terra.

Secondo la cultura cinse, il settimo mese del calendatio lunare, è un periodo infausto in cui i “Cancelli dell’Inferno e del Paradiso” si aprono permettendo alle anime dei morti di scendere sulla terra.
Le anime degli antenati trascorreranno un mese a vagare nel mondo dei vivi, visitando i familiari, banchettando oppure andando a caccia di vittime.

Offerte per il Festival dei Fantasmi Affamati

Offerte per il Festival dei Fantasmi Affamati

In questo mese i taoisti devono fare dei rituali per placare la rabbia e la fame degli spiriti erranti chiamati con il nome di “fantasmi affamati”. I fantasmi affamati sono le anime di tutti coloro che sono morti ingiustamente, che non hanno avuto una degna sepoltura o semplicemente non hanno una famiglia da visitare.
Affinchè i fantasmi affamati non diventino una minaccia, vengono fatte delle preghiere e offerte in loro onore, soprattutto in corrispondenza del quindicesimo giorno del mese, ritenuto il momento più infausto in quanto il cancello dell’inferno raggiunge la sua massima apertura.

Durante i complessi rituali taoisti, le preghiere sono seguite da offerte in onore agli spiriti. Nello specifico le offerte consistono in incensi, banconote di carta (chiamate banconote dell’inferno) e  oggetti di cartapesta che rappresentano generi di largo consumo come automobili, telefonini, case etc.. Queste offerte gettate alle fiamme placheranno i fantasmi affamati che in cambio offriranno benedizione e protezione.
Le offerte di cibo invece vengono lasciate per strada su altari di fortuna, allestiti sui marciapiedi con l’intenzione di sfamare i fantasmi e impedire loro di entrare nelle case.

Banconote dell'Inferno

Banconote dell’Inferno bruciate come offerta durante il Festival

Nel corso del mese dei fantasmi affamati, i cinesi hanno moltissimi tabù al fine di evitare incontri spettrali che porterebbero una serie di disturbi e sfortuna per tutto il resto dell’anno. Per esempio si dovrebbe evitare di traslocare in una nuova abitazione, iniziare una nuova attività commerciale o celebrare il matrimonio, perchè se svolti in questo mese potrebbero risultare come un fallimento. Non dovrebbero essere intrapresi viaggi lunghi perchè gli spiriti potrebbero interferire e causare incidenti.
Meglio evitare di passeggiare dopo il tramonto e recarsi in posti desolati, i fantasmi affamati potrebbero seguire la vittima fino a casa. Tuttavia anche evitando tutto questo, i fantasmi potrebbero essere attratti da un abbigliamento di colore rosso o nero oppure potrebbero scambiare la vittima per uno di loro, se questa avesse le unghie dipinte con smalto scuro. Molti evitano di andare al mare o in piscina, in quanto si crede che le acque pullulino di spiriti che a ogni occasione potrebbero afferrare le gambe della vittima per farla annegare.

I canti dei sacerdoti taosti segnano la fine del mese e servono per informare gli spiriti che è il momento di tornare nel mondo ultraterreno dove resteranno confinati per un anno.
Anche se può sembrare inquietante, il mese dei “fantasmi affamati” è essenzialmente un mese di culto, rispetto e compassione.

L'opera cinese

L’opera cinese durante il Festival dei Fantasmi Affamati

Superstizioni a parte, i cinesi credono che sia buona tradizione rendere omaggio alla tradizione e mantenere viva la cultura per le nuove generazioni. In Malesia e Singapore, il festival dei “fantasmi affamati” viene celebrato con sontuosi Getai (spettacoli con canti e danze),opera e spettacoli di marionette. Quest’anno la festa va dal 7 Agosto 2013 fino al 4 Settembre 2013
Se siete interessati a partecipare a uno di questi spettacoli di intrattenimento, basta ricordarsi di non serdersi in prima fila, perchè si, è riservata proprio a loro che vengono dal mondo ultraterreno.

michela@naturalis-expeditions.com'
Sono una viaggiatrice appassionata di natura e culture asiatiche. Sono qui per raccontarvi i miei viaggi e esperienze in Asia.