Il Fiume Sotterraneo di Palawan

Vieni con noi alla scoperta di una delle attrazioni più belle da visitare nelle Filippine.

Il Fiume Sotterraneo di Palawan (chiamato anche Underground River o Subterranean River), dopo essere stato eletto come una delle Nuove 7 Meraviglie della Natura, ha guadagnato popolarità internazionale e insieme alle isole di Bacuit Bay di El Nido, è diventata una delle attrazioni più belle e più visitate dell’isola di Palawan.

La particolarità di questo fiume è che scorre per ben 24km nelle caverne del Monte St. Paul, prima di sfociare nel Mare delle Filippine Occidentale a Sabang.
Queste caratteristiche naturali, uniche hanno fatto si che il fiume oltre ad essere una meraviglia della natura è anche stato inserito nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’Umanità UNESCO.

Ai visitatori è consentito esplorare il fiume per un massimo di 4.3km partendo dal mare. Tuttavia, è possibile ottenere un permesso speciale per effettuare un’esplorazione più approfondita. Durante l’esplorazione della caverna in barca è possibile ammirare la formazione di stalattiti e stalagmiti modellate da secoli di infiltrazioni di acqua piovana che ha corroso la roccia scoperta.

Esplorazione del Fiume Sotterraneo di Palawan

Il parco nazionale che prende il nome del fiume (Parco Nazione di St. Paul Subterranean River) è caratterizato da montagne calcaree e vanta diversi tipi di ecosistemi che vanno da foreste di montagne a dipterocarpaceae a foreste di mangrovie. In totale ci sono 8 tipi di foreste diverse che ospitano una notevole varietà di flora e fauna.
La fauna del Parco Nazione di St. Paul Subterranean River comprende ucelli, mammiferi, rettili e pesci. Il parco è l’habitat di ben 165 specie di uccelli delle 252 specie che vivono in tutta l’isola di Palawan, tra cui il pappagallo nucazzurra, il megapodio delle Filippine, la gracula religiosa, il bucero di Palawan e l’aquila pescatrice panciabianca. Certamente è un luogo ideale per gli amanti del birdwatching.

Nel parco del fiume sotterraneo ci sono anche 30 specie diverse di mammiferi che vengono avvisitati sulle cime degli alberi più alti e lungo le coste durante la bassa marea. Alcuni di questi mammiferi sono la scimmia macaca dalla coda lunga, il cinghiale, il gatto orsino, il tasso puzzolente di Palawan e il Porcospino di Palawan.

Ci sono un totale di 19 specie di rettili nel parco nazionale, di cui 8 sono endemici di Palawan. La lista include varani, grandi predatori come il pitone reticolato e piccole lucertole come la crestata verde.
Le caverne invece sono l’habitat di 9 specie diverse di pipistrelli, 2 specie di rondini, ragni frusta, scorpioni e altre piccole creature. Mentre le coste intorno al parco sono l’habitat di specie rare e in via d’estinzione come le mucche di mare (Dugong) e le tartarughe marine embricate.

Spiaggia di Sabang Palawan

L’escurione del fiume sotterraneo di Palawan

La visita del fiume sotterraneo richiede almeno una giornata. Ci vogliono circa 2 ore di strada per andare da Puerto Princesa a Sabang, da dove si prende la barca per attraversare un tratto di mare per raggiungere l’ingresso del parco.

La barca arriva sulla spiaggia, da dove si prosegue a piedi per un breve tratto nella foresta che conduce alla laguna dove il fiume esce dalla grotta. Da qui, si imbarcherà una piccola canoa per inziare l’esplorazione del fiume all’interno delal caverna. Il barcaiolo farà da guida turistica, mostrando ai passegeri le formazioni di stalattiti e stalagmite più belle e più bizzarre. La parte più suggestiva della visita è la parte della grotta chiamata “Cattedrale”, la cui cavità raggiunge 800 metri di altezza.
Dopo la visita della grotta si ritorna nei pressi della spiaggia di Sabang per il pranzo, poi prima di ritornare a Puerto Princesa si ha la possibilità di fare la zipline.

Coloro che si fermano al fiume sotterraneo per almeno una notte, possono soggiornare presso uno dei resort che si affacciano lungo la bellissima spiaggia di Sabang. Con due giorni a disposizione, si ha la possibilità di fare trekking lungo il Monkey Trail, chiamato così per la presenza di macachi, fare un’escursione in barca nella foresta di mangrovie e godersi un po di relax all’ombra delle palme da cocco della spiaggia di Sabang.

PRENOTA IL TOUR ONLINE

michela@naturalis-expeditions.com'
Sono una viaggiatrice appassionata di natura e culture asiatiche. Sono qui per raccontarvi i miei viaggi e esperienze in Asia.