Gli Sherpa del Nepal

Un popolo gioioso e ospitale tra i più affascinanti del continente Asiatico che vive sulle fredde montagne dell'Himalaya.

Il nome “sherpa” ha origini nel Tibet e significa “gente che vive a est“. Venite a scoprire con noi gli Sherpa del Nepal.

La comunità degli sherpa si è stabilita in Nepal dopo essere migrata dal Tibet e oggi è in assuluto il gruppo etnico predominante nella regione orientale del paese.

Famosi per le loro abilità di scalatori, sono anche considerati da tutti come una comunità molto generosa e ospitale.

Cultura e costumi

La comunità Sherpa è formata da clans suddivisi a loro volta in due gruppi e cioè i “khaedeu“, considerati come il gruppo più importante e influente e i “khamendeu“.

Nonostante gli sherpa siano liberi di sposarsi con chi vogliono, c’è comunque una regola che proibisce che ci si sposi con membri dello stesso clan.

Il processo del matrimonio è molto lungo, infatti prima della cerimonia, il futuro sposo viene invitato dall famiglia della fidanzata a convivere con lei e la sua famiglia per un certo periodo di tempo. Quando le famiglie saranno certe che la relazione tra i futuri sposi è solida, si procederà con la cerimonia ufficiale.

Credenze e spiritualità

Gli sherpa fanno parte della setta dei Nyingmapa, che è la setta buddista più vecchia del Tibet. Oltre a praticare il buddismo, essi credono anche all’esistenza spirituale di numerosi Dei che vivono nelle montagne, foreste e grotte.

Le stesse montagne dell’Himalaya, vengono considerate sacre e tanti rutuali vengono fatti in queste montagne ogni anno. L’Everest ad esempio da loro chiamato Chomolungma, è considerato la Madre del Mondo.

I leader buddisti presenti nei vari villaggi sono chiamati lama, e sono figure molto rispettate.

Celebrazioni e cerimonie

Sono tre i festival più importtanti della comunità sherpa.

Il Nuovo Anno, chiamato Losar che di solito si celebra a Febbraio.

Il secondo chiamato Dumje coincide con la stagione del raccolto a Luglio. Quest’ultimo dura circa 7 giorni con celebrazioni dove gli sherpa visitano i monasteri, facendo tante offerte allo scopo di avere salute e fortuna.

L’altro festival è Mani Rimbu che viene celebrato per ben quattro volte all’anno nei diversi monasteri nelle località di Khumbu e Solukhumbu. Per questo festival religioso i monaci indossano costumi colorati partecipando a cerimonie dove cacciano via i demoni e spiriti maligni al fine di tenere le comunità al sicuro dal male.

Lingua

Gli sherpa parlano un dialetto tibetano chiamato Sherpali. Generalmente lo sherpali è usato solo all’interno della loro comunità, ma al di fuori di essa la lingua cominemente usata è il nepali.

Ho amato l’Asia subito, dal momento in cui ci ho messo piede per la prima volta. Dopodiche’ e’ stato un viaggio continuo, senza soste. Adesso ci vivo e il viaggio continua alla ricerca di nuove esperienze che amo condividere con voi.
Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *