5 attrazioni da non perdere ad Hanoi

Andiamo a scoprire quali sono le esperienze più belle da fare a Hanoi, una delle città più affascinanti del Vietnam.

Hanoi è una miscela di Est e Ovest  con influenze cinesi e francesi risalenti al periodo coloniale. Ha rappresentato lo zoccolo duro del Vietnam, durante la guerra contro la super potenza americana. Oggi sfoggia la sua bellezza e fascino tra  palazzi dell’era comunista e edifici moderni. Nonostante sia sempre in corsa per stare alla pari con le altre capitali del Sud Est Asiatico, Hanoi ha ancora dei tesori storici, naturali e culturali imperdibili. Noi ne abbiamo selezionato cinque, “le 5 attrazioni da non perdere ad Hanoi”…

1. Navigare la Baia di Halong

Baia di Halong Vietnam

Halong Bay è una baia naturale di 580 miglia quadrate, con circa 2.000 isole di roccia calcarea, ricoperte foresta, scimmie e uccelli. Questa baia ha ispirato per secoli artisti e poeti vietnamiti per la sua misteriosa bellezza. La baia di Halong e’ patrimonio dell’UNESCO.

 

2. Visitare il Quartiere Vecchio di Hanoi

Old_Quarter_Hanoi

Vivace centro storico di Hanoi, brulica di attività tutto il giorno. Visitate i mercatini locali e godetevi una bella cena nell’atmosfera coloniale di questo posto affascinante.

 

3. Immergersi nella cultura locale. Caffe’ e poesia…

hanoi

Percorrendo in auto le strade della citta’, noterete tutti i piccoli “tableaux”.  Questi negozi illuminati al neon che vendono vestiti a buon mercato e telefoni cellulari, rendono Hanoi inconfondibile. Non vi sara’ difficile notare anche i grandi calderoni di brodo in ebollizione, gli ambulanti che vendono montagne di frutta, i ciclisti che pedalano con ceste di pane appena sfornato e soprattutto, i piccoli ristoranti di strada con i loro tavolini e sgabelli a forma di domino dove uomini e donne mangiano, fumano e chiacchierano. Non abbiamo detto cosa bevono pero’. Caffe’, tanto caffe’.  Provatelo durante una pausa del vostro giro della citta’, magari ascoltando qualche poesia che tanti vietamiti recitano durante la loro “pausa” caffe’ in uno dei tanti “coffe’ shop” di Hanoi.

 

4. Sentirsi come essere tornati a scuola…nel XI secolo

Hanoi Tempio della Letteratura

Il Tempio della Letteratura risalente all’undicesimo secolo, rappresenta uno dei periodi piu’ affascinanti della storia del paese. In questo periodo il Vietnam stringe profondi  legami con la Cina. Il tempio è una serie di cinque cortili disposti nel classico stile confuciano. Oggi, la religione più praticata del Vietnam è il buddismo, in particolare il Buddismo Mahayana, che si trova principalmente in Cina e Giappone. In Cina, questa forma di buddismo è stato accoppiato con il confucianesimo e il taoismo.

 

5. Visitare il Museo di Etnologia

Museo di Etnologia Hanoi

Il Museo di Etnologia è gestito da un collezionista e studioso locale Mark Rapoport. Rapoport, e’ un medico che per primo visitò il Vietnam come medico volontario nel 1969 e si è trasferito nel paese nel 2001. E’ anche il co-proprietario del “54 Traditions Gallery”, che vende manufatti, articoli per la casa e mobili d’epoca di tutti i vari gruppi etnici del Vietnam. La maggioranza di questi gruppi vivono nel nord del Vietnam, al confine con la Cina, e stanno diventando anche un’attrazione turistica per la loro affascinate cultura.  Al Museo di Etnologia potrete trovare costumi risalenti a 100 anni fa, ma anche della settimana scorsa. Un bel modo per ritornare alle origini percorrendo il cammino che il Vietnam ha intrapreso fino ai giorni nostri.

Ho amato l’Asia subito, dal momento in cui ci ho messo piede per la prima volta. Dopodiche’ e’ stato un viaggio continuo, senza soste. Adesso ci vivo e il viaggio continua alla ricerca di nuove esperienze che amo condividere con voi.